Murales

(…) Mainardi ha affrontato coraggiosamente le dimensioni notevoli della parete; ha disposto le sezioni visive con finestre a trittico, intersecanti, recuperando storicamente le impaginazioni degli antichi polittici veneziani, un legame, questo, che sottolinea anche la continuità culturale delle immagini.
Il pittore, gran esperto nella figurazione, ha cercato, in ogni tratto, di amalgamare il vigore caratteriale dei personaggi presenti, con una particolare tipologia d'ambiente; ha ricreato l'affanno delle ore difficili e lo ha collocato entro paesaggi che alternano alla pesante atmosfera operativa, serene oasi di luce. E con le luci, affidate ad una attentissima regia distributiva, ecco il colore; quel raffinato, eloquente colore, portato a codici dimoderno espressionismo, che costituisce la nervatura essenziale dell'intero dipinto.
Davvero, questa è una importante opera d'arte, sincera e attualissima, che onora la committenza e l'intera città di Adria; un'opera che, lo si tenga ben presente, non potrebbe essere perfettamente compresa, né valutata in giusti termini, se non si sono precedentemente capiti e partecipati tutti i parametri di umanità sofferta, che hanno disegnato il profilo storico e geografico del Polesine. (…)
U. Tessari


Murales campi polinesiani

Affresco Adria

n.1 formato 16,07x17,27

n.2 formato 9,33x18,92

n.4 formato 8x8,95

n.6 formato 16,17x11,24

n.8 formato 13,9x20,64

n.9 formato 18,55x25,93

Elvio Mainardi © 2012 - Designed by PnlGroup